Versione Italiana

MOBILITÀ LENTA IN ABRUZZO

Monday September 12th, 2016 | Mobilità Lenta

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Il progetto mira a diffondere un nuovo modello di turismo lento, con percorsi in canoa, MTB, cavallo, sci e a piedi, che collegheranno la Valle del fiume Tirino, tra Capestrano e Bussi sul Tirino, e l’area Vestina, compresa tra Penne, Farindola e Loreto Aprutino.

I percorsi sono destinati a turisti e viaggiatori che desiderano conoscere il territorio abruzzese ricco di bellezze paesaggistiche e di antiche tradizioni culturali ed enogastronomiche. L’area sarà interamente fruibile tramite mezzi di trasporto senza motore: canoa, cavallo, asino, mountain bike, bicicletta a pedalata assistita, sci da fondo e bastoncini Nordic Walking.

L’iniziativa ha come obiettivo finale la diffusione dell’etica del turismo sostenibile tra fruitori del territorio e gli operatori turistici del settore alberghiero ed extra-alberghiero: albergatori, ristoratori, produttori locali, guide ed accompagnatori turistici, punti informativi e di noleggio attrezzature, centri visita e di educazione ambientale.

A breve, saranno online tutti i contenuti!

Nel frattempo, gustatevi questo video:

 IL TERRITORIO IN BREVE…

SULLE SPONDE DEL FIUME TIRINO Bussi sul Tirino – Capestrano

La Valle del fiume Tirino, racchiusa tra i Comuni di Bussi sul Tirino, Capestrano ed Ofena, è attraversata da uno dei corsi d’acqua più belli e puliti d’Italia. Il Tirino è alimentato da tre diverse sorgenti ed è circondato da una rigogliosa vegetazione. A Bussi sul Tirino è possibile effettuare escursioni in canoa, bici o a piedi e numerose attività didattiche. Capestrano, sito sul confine del Parco Nazionale del Gran Sasso-Monti della Laga, è un centro medievale fortificato dominato dal castello dei Piccolomini d’Aragona, ed è noto soprattutto per il ritrovamento dell’omonimo “Guerriero”. Nei dintorni, è possibile visitare anche il Comune di Navelli e incontrare i produttori locali di zafferano ed Ofena, famosa per la chiesa di S. Pietro in Cryptis e per il particolare microclima che consente la produzione di vini pregiati.

Bussi sul Tirino – Canoa sul Tirino

canoe_tirino8

Capestrano – Castello Piccolomini

capestrano

ALLA SCOPERTA DELLE TERRE VESTINE Loreto Aprutino – Penne – Farindola – Montebello di Bertona – Villa Celiera

Cinque località ciascuna con la propria identità ma accomunate da una storia comune: la città dell’olio Loreto Aprutino, la città del mattone Penne, la patria del formaggio pecorino Farindola, la culla della civiltà bertoniana Montebello di Bertona e, infine, Villa Celiera nota per la produzione degli arrosticini. A Loreto Aprutino, antico borgo medievale simile ad un presepe, sono imperdibili il Castello Chiola, il Museo delle ceramiche, il Museo dell’Olio e la Chiesa di Santa Maria delle Piane. Penne, tra palazzi nobiliari e splendidi scorci, racchiude un interessante centro storico dominato dal Duomo e dista pochi km dalla Riserva Naturale Regionale “Lago di Penne”. Il castello di Montebello di Bertona spicca sul piccolo centro urbano. Per gli amanti del gourmet, consigliatissimi i ristoranti tipici di Farindola e Villa Celiera, dove assaporare formaggi, salumi, carne di pecora e d’agnello, pasta fatta a mano e molto altro. Nei dintorni, è possibile visitare anche il Comune di Castelli, Civitella Casanova, Brittoli, Carpineto della Nora e di Picciano.

Loreto Aprutino – Veduta dal Castello Chiola

img_1507

Penne – Chiostro del Municipio

chiostro-municipio-014

Farindola – Ciaspolata a Rigopiano

img_20150314_135559

LE ATTREZZATURE…

MOUNTAIN BIKE

Le Mountain Bike customizzate “Wolftour discover Abruzzo” sono prodotte con materiali di alta qualità da una azienda italiana specializzata. La manutenzione è affidata alla PROTEK di Loreto Aprutino, brand simbolo di innovazione e cura del prodotto.

Forcella: RST Gila RL – Cambio: Shimano Acera – Selle: Italia Q­bik Flex Control Technology – Attacchi manubrio: Kalloy Performanced Uno – Cerchi: Alloy Double Wal. – Coperture: 26×1.90 di ultima generazione.

Le mountain bike sono l’ideale per percorrere itinerari cicloturistici con vista sulle montagne abruzzesi.

10649512_687167341366869_2770858207592752408_n

E-BIKE

La eBike Wolftour ha il telaio in alluminio facilmente pieghevole, faro anteriore e posteriore alimentati a led, indicatore carica batteria con computer per variare la potenza del motore su 3 velocità.

La eBike pieghevole Wolftour facilita i tuoi spostamenti in città, si trasporta facilmente in macchina. Rapida da chiudere e da aprire, leggera da trasportare, la bicicletta pieghevole è il mezzo perfetto per scoprire l’Abruzzo in libertà.

Wolftour consiglia l’uso del casco (in dotazione insieme a pompa e kit foraggio) e di utilizzare seggiolini di sicurezza per bambini di età inferiore ai 6 anni.

wp_20141130_13_20_05_pro

BASTONCINI NORDIC WALKING

Noleggio Bastoncini Nordic Walking per adulto/bambino con sistema LOCK & GO per la regolazione rapida, tre sezioni telescopiche, manopola anatomica e punta antiscivolo. Forniti di doppia rotella e puntale silenzioso.

Perfetti per escursioni emozionanti nel cuore dei Parchi d’Abruzzo.

nordic-walking

CIASPOLE

Noleggio ciaspole DSL Outdoor o Folly’s con bacchette Ferrino Tibet. Le nostre ciaspole vi permetteranno di passeggiare sulla neve nelle più belle località abruzzesi, da Campo Imperatore alla piana del Voltigno.

Le ciaspole sono sempre in perfette condizioni (attacchi controllati periodicamente, ciaspole lavate e disinfettate).

img-20160113-wa0000

SCI DA FONDO

Noleggio sci Ski Trab RS CROSS NO WAX con Attacco Rottefella TOURING AUTO e bastoncini KV2 TRECK e scarponi Alpina T5. I nostri sci vi permetteranno di praticare lo sci da fondo nelle più belle località abruzzesi, da Campo Imperatore alla piana del Voltigno.

Gli sci sono sempre in perfette condizioni (sci preparati, attacchi controllati periodicamente, scarponi disinfettati).

45

GLI ITINERARI…

TREKKING URBANO

Un altro modo di visitare la valle del Tirino e l’area Vestina: il Trekking Urbano, un’attività che combina in un mix vincente sport, arte, cultura e voglia di scoprire gli angoli più nascosti delle città d’arte e dei centri storici dei borghi abruzzesi, percorrendo itinerari caratterizzati da salite, discese e scalinate. Oltre ad essere un ottimo esercizio per il fisico, il trekking urbano fa bene anche alla mente e permette di uscire dai flussi del turismo di massa.

ITINERARIO 1 – TREKKING URBANO A PENNE

Questo itinerario vi porterà alla scoperta di Penne, Città del Mattone. Palazzi storici, cortili, chiese e scorci sul Gran Sasso vi aspettano: impugnate i bastoncini da Nordic Walking ed innamoratevi del capoluogo vestino. Un tour di difficoltà medio-facile; da segnalare la presenza di salite, discese e gradini. Punto di partenza: arco di San Francesco, ingresso del centro storico.

ITINERARIO 2 – TREKKING URBANO A LORETO APRUTINO

Questo itinerario vi porterà alla scoperta di Loreto Aprutino, Città dell’Olio. Disposto su più livelli su una collina, il centro storico di Loreto Aprutino ricorda un presente ed offre scorci interessanti ed un ricco patrimonio architettonico. Con i bastoncini da Nordic Walking, avventuratevi tra le vie del centro e non perdetevi una tappa ai musei aprutini. Un tour di difficoltà facile; da segnalare la presenza di alcune salite, discese e gradini.

ITINERARIO 3 – TREKKING URBANO A FARINDOLA

Questo itinerario vi farà conoscere la straordinaria bellezza di Farindola, ai piedi del Gran Sasso. Nota per la produzione del formaggio Pecorino, questa splendida cittadina conserva un centro storico di indiscutibile bellezza. Un percorso ad anello di difficoltà medio-facile; da segnalare la presenza di salite, discese e gradini. Da non perdere, una tappa alla Casera Consortile del Pecorino di Farindola e alla Cascata del Vitello d’Oro.

CICLOTURISMO

Il Tirino e l’area Vestina, con i suoi parchi, la vicinanza tra mare e cime montuose, le dolci colline, gli altipiani, i boschi e le rive lussureggianti di fiumi e laghi, sono la meta perfetta per i bikers.
Innumerevoli piste su strada e sentieri sterrati sono la location giusta per ciclisti di tutti i tipi, dall’esperto a quello alle prime esperienze sulle due ruote, che siano in sella ad una bici da corsa, una mountain bike o una bici elettrica.

ITINERARIO 1 – RISERVA NATURALE WWF “OASI DEL LAGO DI PENNE”

Itinerario paesaggistico che, da Penne, vi porterà alla scoperta della Riserva Regionale del WWF “Oasi del Lago di Penne”. Partendo dall’arco di San Francesco – ingresso del centro storico della città – in pochi chilometri di strada asfaltata potrete raggiungere il Lago, a circa 500 m di quota, sulla sommità di una dolce collina immersa nel tipico paesaggio agro-silvo-pastorale dell’abruzzo pedemontano, tra campi coltivati e boschi misti di Roverella. Il vasto prato che si estende davanti al Lago è un vero e proprio “belvedere” naturale dove si possono osservare spettacolari panorami che vanno dalla catena del Gran Sasso, alla Majella, al Mare Adriatico e sino alle vette più alte dei Monti Sibillini. L’area ospita il CEA Bellini, che rivolge le proprie attività agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, insegnanti, studiosi e ricercatori, operatori del settore ambientale, singoli visitatori, gruppi organizzati e famiglie. Il CEA “Antonio Bellini” è inoltre un centro di eccellenza per l’ energia prodotta da fonti rinnovabili, sono presenti impianti tecnologicamente avanzati: pannelli fotovoltaici, pannelli solari, caldaia a biomassa con teleriscaldamento, termocamino, minieolico e fuel-cell per la produzione di energia dall’idrogeno prodotto in situ attraverso l’elettrolisi dell’acqua. Percorso effettuabile in mountain bike, e-bike e fat bike, di difficoltà medio-facile.

Mappa: Scarica qui

ITINERARIO 2 – PEDALATA ENOGASTRONOMICA PENNE – FARINDOLA

Tour enogastronomico che, dal centro storico di Penne, vi condurrà alla scoperta di Farindola. Questo splendido borgo del Gran Sasso è famoso in tutto il mondo per la produzione del pregiato Pecorino di Farindola. Due sono le particolarità di questo prodotto caseario: viene prodotto con caglio di maiale e prodotto esclusivamente solo da donne. Un consiglio per gustarlo al meglio: spezzatene un pezzo proprio sotto il naso, e potrete sentire il profumo dei pascoli.

Mappa: Scarica qui

IMG-20161221-WA0014

ITINERARIO 3 – PEDALATA SULLE COLLINE VESTINE

Tour facile ad anello, che comprende Penne, Loreto Aprutino, Collecorvino, Picciano e di nuovo Penne. Cominciate il vostro tour da Penne, da Largo San Francesco. Proseguite lungo la SS 151 attraversando Contrada Ferrauto e raggiungete Loreto Aprutino. Proseguite lungo Contrada Gallo, Contrada Raieta, per raggiungere Collecorvino. A questo punto, dopo Piazza di Giovacchino attraversate Contrada Sant’Agnello e giungete a Picciano. Potete tornare a Penne passando per Contrada Pagliaporci o passando per Colle Freddo e Blanzano.

15220013_1202965839787014_3213271418366122275_n

ITINERARIO 4 – TOUR DI MEDIA DIFFICOLTA’ TRA PENNE, FARINDOLA, MONTEBELLO DI BERTONA, VILLA CELIERA E CIVITELLA CASANOVA

Tour di media difficoltà di 60 km. Partenza da Penne, in Piazza XX Settembre, e proseguimento lungo Corso dei Martiri Pennesi alla volta di Contrada Saraceno e Contrada Porta Caldaia lungo la SP8. Giungerete così a Farindola. Da qui, proseguire lungo la medesima strada verso Contrada Colle Trotta e Contrada Bivio; andando avanti lungo la SP10 arrivate a Montebello di Bertona. Proseguite lungo Via Dante Alighieri e sulla SP11 in Contrada Chiarella, alla volta di Villa Celiera. Da qui, andate avanti lungo Viale d’Annunzio e Via Sant’Egidio e giungete a Civitella Casanova. A questo punto, proseguite attraversando Contrada Santa Maria, Spinaro, San Giacomo, Fornace e San Bendetto. Passando per Contrada Saletto, Contrada Rotacesta e Via Dante Alighieri, arriverete in Piazza Luca da Penne e, infine, nuovamente in Piazza XX Settembre.

15267759_10209640980814498_2418372154574344975_n

COMBINATO

ITINERARIO VALLE DEL TIRINO: CANOA + MOUNTAIN BIKE

Un’escursione in canoa sul Tirino, definito il fiume più bello d’Italia, è il modo migliore per rilassarsi con la mente e con il corpo. L’acqua cristallina, la vegetazione rigogliosa e la ricca fauna, vi accompagneranno su questo fantastico itinerario. Partendo dalla località San Martino, nel comune di Capestrano (AQ), è possibile risalire il fiume in prossimità delle sorgenti di Capo d’Acqua, dove viene offerta l’opportunità di suggestionarsi con un rigenerante bagno nelle fredde acque di questo splendido fiume.

Durante l’escursione gli ospiti avranno la fortuna di conoscere il patrimonio culturale, monumentale, paesaggistico e naturalistico della Valle del Tirino, territorio nel quale è stata rinvenuta la statua del Guerriero di Capestrano, e riceveranno tante preziose informazioni elargite dagli accompagnatori.

Un’escursione dove è davvero possibile conoscere gli autentici saperi e sapori di questo favoloso corso d’acqua, ricadente nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, rinfrescarsi la bocca con le sue gelide e limpide acque, deliziare il palato con il gusto della sedanina d’acqua: pianta autoctona totalmente immersa nell’acqua che viene fatta assaggiare agli ospiti dopo essere stata direttamente raccolta dai nostri accompagnatori.

Dopo l’escursione sul pelo dell’acqua, lasciate la canoa e saltate in sella alla mountain bike per una pedalata lungo le sponde del fiume fino a Capestrano e ritorno.

NORDIC WALKING

ITINERARIO 1 – BOSCO DI COLLEROMANO

La “Lecceta di Colleromano”, è una delle poche leccete naturali situate in provincia di Pescara e si estende per circa 2 ettari e mezzo sui versanti di una collina sovrastata da un complesso conventuale di notevole pregio storico. La Lecceta di Colleromano fu scoperta e studiata da Nicola De Leone, segnalando numerosi uccelli migratori come il Peppole, il Falco Pellegrino e il Gufo reale. Inoltre, a Colleromano è stato individuato uno degli alberi secolari “Roverella” più importanti di Penne, che conta ben 22 esemplari censiti di alberi monumentali. Tour di difficoltà facile, con possibilità di fermarsi per una sosta picnic in loco.

ITINERARIO 2 – DA CASTEL DEL MONTE AL CANYON DI VALIANARA

Splendida passeggiata sull’altopiano di Campo Imperatore, il Piccolo Tibet d’Italia, location di molti film famosi. Il percorso può essere effettuato anche con le ciaspole durante la stagione invernale. Partendo dal centro storico di Castel del Monte, si parte alla volta di suggestivi paesaggi montani. Il Canyon della Valianara, noto a pochi, si trova poco sotto Campo Imperatore e comincia con un ampio pianoro che si va poi restringendosi man mano che si va avanti fino a pochi metri. D’inverno, è possibile ammirare delle piccole grotte e stalattiti.

L’escursione ha una durata di mezza giornata, ma può essere abbinata ad un pranzo in rifugio o estesa anche al pomeriggio.

Campo Imperatore (10)

TREKKING

ITINERARIO 1 – ALLA SCOPERTA DELLA BIODIVERSITA’

Il percorso si snoda all’interno della Riserva Naturale Regionale “Lago di Penne”. La partenza è presso il Centro Visite dell’Area Protetta dove, in questa prima parte (800 m), un percorso tavolato lo rende adatto anche a persone con difficoltà motorie. Attraverserete dunque l’area floro-faunistica che comprende il Centro Anatre Mediterranee, il Centro Lontra e l’Orto Botanico; all’uscita dall’area protetta raggiungerete una strada asfaltata in direzione Collalto per circa un chilometro e mezzo; arrivati ad una piccola fontana, girate a destra imboccando il sentiero che costeggia la collina.

Dopo una piacevole passeggiata di 500-600 metri, imboccate il sentiero sulla sinistra che vi condurrà nel bosco di querce, roverelle, aceri, noccioli, biancospini e molti altri esemplari. Potrete avvistare ghiandaie, poiane, volpi, gufi, lepri e caprioli, oltre a numerose specie di insetti e variopinte farfalle. Il sentiero dopo poco più di un km vi porterà al CEA Bellini, che potrete scegliere di visitare con i suoi laboratori. Il percorso di andata e ritorno è di circa 9 km e ha la durata di 4 ore.

1445023974xhdb1

ITINERARIO 2 – LUNGO IL TIRINO

Trekking di una decina di chilometri, della durata di tre ore e mezza. Partenza dal Centro Visite del Fiume Tirino verso Nord, per poi svoltare a sinistra verso Pescopiano. Proseguendo, arriverete al bivio per San Pietro ad Oratorium, molto suggestiva e misteriosa. Si può inoltre raggiungere, sempre in direzione Nord, il Lago di Capo d’Acqua e le sorgenti di Presciano. Tornando indietro sui vostri passi, al bivio precedente svoltate a destra e percorrete il bellissimo sentiero lungo il fiume costellato di una lussureggiante vegetazione.

tirino